La Disprassia

La Disprassia

Cos’è la disprassia?

La disprassia in età evolutiva va intesa come “disturbo dell’esecuzione di un gesto o azione intenzionale, ovvero come difficoltà di rapportarsi, programmare, coordinare ed eseguire atti motori in serie deputati e finalizzati a un preciso scopo obiettivo”.

[L. Sabbadini (2013), Disturbi specifici del linguaggio, disprassie e funzioni esecutive. DOI:10.1007/978-88-470-5349-6_1]

La disprassia permea ogni attività della vita quotidiana con manifestazioni estremamente eterogenee.

Non è presente un deficit cognitivo, ma un’alterazione percettivo motoria dei processi esecutivi al servizio di molte funzioni adattative, quali i movimenti degli arti, degli occhi, del viso e le funzioni oro buccali.

170122_ADeF_FOLDER-A4_WEB