Disprassia in età evolutiva e riabilitazione

Disprassia in età evolutiva e riabilitazione

Un testo a cura della dottoressa Annalisa Risoli (medico specialista in medicina fisica e Riabilitazione e referente del gruppo territoriale AIDEE Milano) e scritto da più autori, che la dottoressa Sabbadini (psicologa clinica e Presidente dell’Associazione Italiana Disprassia dell’Età Evolutiva) nella sua prefazione definisce come un volume “dove sono magistralmente sintetizzati tutti i diversi orientamenti e le ricerche che negli ultimi quindici anni hanno portato a definire meglio il significato  del termine ‘disprassia’…”.Nei capitoli scritti dalla dottoressa Risoli, emerge con particolare forza che il “deficit dei bambini disprassici non è soltanto motorio, ma che soprattutto investe la capacità di programmare e pianificare quanto devono eseguire..”.

Seguono capitoli relativi: alla valutazione a fini riabilitativi nella disprassia (scritto da Silvia De Isabella – medico specialista in medicina fisica e Riabilitazione, e da Annalisa Risoli), alle indicazioni per la riabilitazione (Manuela Capettini, fisioterapista ed arte terapeuta clinica), a come comprendere ed accogliere le possibili fragilità psicosociali del bambino disprattico (Adriana Bortolotti, psicologa); ancora di grande interesse il capitolo sesto del libro “il corpo del bambino disprattico nel gesto grafico: proposta di intervento” (scritto dalle dottoresse Capettini e Bortolotti) dove si affronta una dettagliata disamina della complessità del gesto grafico, degli apprendimenti necessari e delle abilità intrinseche al produrlo con un percorso che passa dal “muoversi per scrivere, scrivere per dire e nello stare nel gesto grafico”. Il settimo capitolo, scritto dalla dottoressa De Isabella, focalizza l’attenzione sul dialogo fra gli operatori, gli insegnanti e gli educatori, sempre auspicabile ma difficilmente realizzabile; ed infine l’ultimo capitolo scritto da un genitore e co-fondatore dell’Associazione AD&F (Maria Vittoria Barelli, medico) dove in modo chiaro vengono date indicazioni preziose per le famiglie relativamente alle attività della vita quotidiana. Chiude il libro una ricchissima bibliografia.