Il bambino disprassico

Il bambino disprassico

Scritto da Caroline Huron, madre di una bambina disprassica, psichiatra e ricercatrice presso l’INSERN (Instituit National de la Senté et Recherche Medicale, Francia), è un libro rivolto prevalentemente ai genitori che parla della vita quotidiana dei bimbi disprassici pur facendo un punto esaustivo sulle conoscenze scientifiche relative alla disprassia. Seguono la prefazione della dottoressa Sabbadini, cinque capitoli che affrontano cosa è la disprassia, dalla diagnosi al riconoscimento della disabilità, cosa vuol dire essere genitori ed educare un bambino disprassico, il bambino disprassico e la scuola. Il libro si legge con avidità, perché si ritrovano punti di riflessione, descrizioni ed osservazioni profonde della realtà quotidiana, un aiuto fondamentale per i genitori subito dopo la diagnosi per non lasciarsi andare ma cominciare un percorso cosciente e costruttivo. In appendice tre capitoli molto interessanti: i primi due trattano la complessità clinica e le ambiguità terminologiche (a cura di Carlo Muzio – neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta a mediazione corporea) e legislazione in Italia (a cura di Marisa Bono – pedagogista e psicologa perfezionata in psicopatologia dell’apprendimento), mentre il terzo riporta un’interessante disamina, sempre curata dalla dottoressa Bono, circa gli strumenti compensativi e i materiali didattici per l’alunno disprassico.